I Corti Di Verdure Leggere

La metafisica di scrivere w Corso di inglese video gratis lezione 1

Per tutto le espressioni sono conosciute: "la cortesia lontana", "la cortesia di ghiaccio", "la cortesia sprezzante" in cui gli epiteti aggiunti a questa qualità umana eccellente non solo lo uccidono l'essenza, ma lo trasformano nel contrasto.

D. Carnegie considera come una di regole d'oro il seguendo: "Devono insegnare la gente come se non gli abbia insegnato. E presentare cose sconosciute, come dimenticato". La tranquillità, la diplomazia, in profondità la comprensione dell'argomento dell'interlocutore, bene ha riflesso su contrargomento basato sui fatti esatti - qui la soluzione di questa contraddizione tra requisiti di "buona forma" all'atto di discussioni e durezza in osservanza dell'opinione.

I modi appartengono a cultura di comportamento della persona e sono regolati da etichetta. L'etichetta significa il genere e il rispetto per tutta la gente, senza badare alla loro posizione e una posizione sociale. Include il trattamento cortese della donna, l'atteggiamento rispettoso verso persone più anziane, forme dell'indirizzo a persone più anziane, forme dell'indirizzo e un saluto, la regola di condurre la conversazione, il comportamento a una tavola. In generale l'etichetta in una società civilizzata coincide con i requisiti generali di cortesia quale pietra angolare i principi di umanità sono.

Uno dei principi fondamentali di vita moderna è la manutenzione di relazioni umane normali e aspirazione a evitare i conflitti. A sua volta il rispetto e l'attenzione possono esser meritati solo a osservanza di cortesia e limitazioni. Perciò esser apprezzato niente dalla gente che ci circonda così in modo costoso, come la cortesia e la sensibilità. Ma in vita abbastanza spesso dobbiamo affrontare la ruvidità, la finezza, la mancanza di rispetto per l'identità di altra persona. La ragione qui che sottovalutiamo la cultura di comportamento della persona, i suoi modi.

E è valido, probabilmente doveva testimoniare come qualcuno chi il terzo, guardando gli argomentatori stati furioso, può porre fine a malinteso dall'osservazione amichevole, piena di tatto, l'aspirazione compassionevole a capire il punto di vista di entrambi gli argomentatori.

La condizione indispensabile di comunicazione è la sensibilità. La sensibilità non deve essere eccessiva, convertirsi in adulazione, portare a qualcosa a lode ingiustificata vista o sentita. Non è necessario nascondersi con impegno che per la prima volta vede qualcosa, ascolta, sa, avendo paura che altrimenti consideri come l'ignorante.

Mai è necessario cominciare con l'affermazione "La dimostrerò così e così". È equivalente a questo, gli psicologi considerano per raccontare: "Sono più intelligente che Lei, sto per dirLe qualcosa e costringerLa a cambiare l'opinione". È una telefonata. Genera la resistenza interna e il desiderio di combatterLe al Suo interlocutore prima che cominciò la disputa.